Vergarolla 18 Agosto – Ultima Frontiera
Genre Rock

LYRIC
Vergarolla 18 Agosto

Strofa 1

Aspetto ancora una giornata di sole
Un raggio che spazzi la polvere in mare
Una luce che vinca il fumo e poi rivedere ancora i bambi giocare
Sentire le risa e rivederli tuffare
Ma si ferma la danza e un boato cancella quel sogno
La casa e una terra da non la sciare la colpa di amore

Ritornello

Pola, Pola, Pola
La terra trema la sabbia vola
Lasciando vuoti quei banchi di scuola
Pola, Pola, Pola
Inghiotte i bimbi e le sue lenzuola
Lascia al suo pianto una madre sola
Non sarai più sola

Strofa 2

Salute Geppino ti presento la pace
Quella a cui tutti piace per un lurido voto
Ma non c'è più tuo figlio
Solo una piccola scarpa il suo sorriso una foto
Geppino continua ancora a lavorare
In ospedale due giorni senza mai dormire
Per la vita di tanti italian e domani i suoi figli dovrà seppellire

Ritornello

Pola, Pola, Pola
La terra trema la sabbia vola
Lasciando vuoti quei banchi di scuola
Pola, Pola, Pola
Inghiotte i bimbi e le sue lenzuola
Lascia al suo pianto una madre sola
Non sarai più sola

Chorus

Aspetto ancora una giornata di sole
Un raggio che spazzi la polvere in mare
Una luce che vinca il fumo e poi rivedere ancora i bimbi giocare

Ritornello

Pola, Pola, Pola
La terra trema la sabbia vola
Lasciando vuoti quei banchi di scuola
Pola, Pola, Pola
Inghiotte i bimbi e le sue lenzuola
Lascia al suo pianto una madre sola
Non sarai più sola

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *