REDSKY – L'Universo, il tempo e lo spazio
Genre Rock

LYRIC
L'Universo, il tempo e lo spazio

Mi hai chiesto “Posso farti un regalo?”
Mi hai regalato un colpo di stato
Sei così bella che mi fai male
Ero morto ma grazie a te ora torno a respirare

13/11, un sabato d'autunno qualunque
Ma fino al giorno prima il mondo era un posto un po inutile
Tu sei come me, io sono come te
In mezzo a questo buio, siamo comete

Mi mandi foto di foglie gialle
Ti mando pezzi di cuore in panne
Un giorno forse li butterai via
Ma non fa niente perché per un po sarai stata mia

Io nelle foto non sorrido mai
Tranne quando ci sei tu, e non so come fai
Tu ti vergogni e ti copri il viso
Mi hai ricucito il cuore che era diviso

Tu sei l'autunno che diventa primavera
Sei il senso della vita che ieri non c'era
Avrei voluto incontrati prima
Ma dico grazie ogni mattina

Mi hai chiesto “Posso farti un regalo?”
Mi hai regalato un colpo di stato
Sei così bella che mi fai male
Ero morto ma grazie a te ora torno a respirare
Hai fermato l'universo, il tempo e lo spazio
Ogni volta che mi hai abbracciato
Mi hai riconosciuto da non mascherato
E ancora io non so tu com'è che hai fatto

Mi sono ubriacato, ti confesso che mi sono innamorato
Tu ridi e non mi credi, poi abbassi lo sguardo
Ti giuro che sei bella, la luna si ribella
Perché invidia la tua luce, amo ogni tua particella

Quel tuo profumo sul collo, che sa un po di arancia
Mentre la tua mancanza ogni giorno mi mangia
Aspetto il weekend, ti dedico qualche traccia
Compresa questa, io spero tanto ti piaccia

Milano – Bologna, solo un'ora di treno
Ma mi sembra di aspettare un millennio intero
Non ci siamo conosciuti, ci siamo ritrovati
Nella vita precedente ci siamo già incontrati

Ti ho dedicato Kit d'Emergenza
Ma ci siamo salvati a vicenda
A volte credo che sia tutto un sogno
Ti dico tutto, io di te ho bisogno, non me ne vergogno

Mi hai chiesto “Posso farti un regalo?”
Mi hai regalato un colpo di stato
Sei così bella che mi fai male
Ero morto ma grazie a te ora torno a respirare
Hai fermato l'universo, il tempo e lo spazio
Ogni volta che mi hai abbracciato
Mi hai riconosciuto da non mascherato
E ancora io non so tu com'è che hai fatto

E non ti avevo neanche mai vista in foto
Solo qualche indizio, qualche post e qualche posto
Ma eri talmente bella dentro che mi sono innamorato
E tu lo stesso con me, dio, mi sento fortunato

E ora che sono qui nel letto affianco a te
Ti guardo mentre dormi, così fragile
La luce del sole ti sfiora il viso
Io penso sia un miracolo, mi sento in paradiso

Tu hai paura delle relazioni e scappi
I nostri cuori abituati agli strappi
Ma se fuggi via, mi lasci solo nell'universo
Siamo due alieni di un pianeta disperso

Non conosco nessun altro nel sistema solare
Dammi la mano, andiamo ad invecchiare
Un giorno moriremo, siamo scritti a matita
Ti aspetto sotto casa, nella prossima vita

Mi hai chiesto “Posso farti un regalo?”
Mi hai regalato un colpo di stato
Sei così bella che mi fai male
Ero morto ma grazie a te ora torno a respirare
Hai fermato l'universo, il tempo e lo spazio
Ogni volta che mi hai abbracciato
Mi hai riconosciuto da non mascherato
E ancora io non so tu com'è che hai fatto

Lo senti che stavolta c'è l'autunno che diventa primavera?
Le foglie arrossiscono se ti fai bella per la sera
Non far spegnere la stella, ti prego
Perché illumina tutto il mio universo, e non so se mi spiego

Se sparisci tu, io annego
Lo spazio-tempo, lo piego
Per farti cadere addosso a me
Scende pioggia dai miei occhi, 雨

E questa è dedicata a te
Che dentro hai le foglie gialle, come me
Siamo anime gemelle noi due
E finalmente ci siamo ritrovati anche in questo tempo e in questo spazio
Come tutte le volte precedenti
Perché era destino
Ti amo S
Sei la mia stella
E lo sarai per sempre

Sei diversa, ma per me è un complimento
Sei come un fiore che esce dal cemento
Guarda la luna e mentre aspetti l'anima gemella
Non far spegnere la stella

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *