DAVIDE BAVA – TI GUARDO
Genre Rap, Trip Hop

LYRIC
TI GUARDO

Davanti a certi gioielli provo potenti ispirazioni!
Dietro paraventi fioriti diventi
Una stufa che brucia i disegni
Vivo dolorose, brucianti e pungenti sensazioni

Polluzioni di sangue dal mio coltello
Ogni risveglio è raschiamento
Aborto immaginario, incendio
Bosco per estetista, talento
- Artista del segno inatteso -
Ex voto appeso, capriccio, lamento
Letto sporco, lettura e scrittura
Negli occhi del morto, corto circuito
Culto segreto che c'è tra noi due
Ho poche rime e scarse energie
Rеspiro attraverso il collo dei corvi
Con iridi rossi in case tra i mondi
Di millе inespressi mostri
Fantasmi dei nonni. acidi forti:
Occhi cangianti, parassiti giganti
Alla guida di autoambulanze, malattie esotiche
Vacanze pedofile, perversioni metodiche

- Non so chi sei, sul mio letto stai
Detto tra noi, sarò l’uomo che non ami
Oppure il figlio che non vuoi
Sarò l'uomo che non ami
Oppure il figlio che non vuoi -

Ogni giorno muore un santo:
- Analizziamo il cadavere col guanto:
Sta ancora tremando! -
Degenerando, piantando il seme
Della pianta delle spine nel fianco
Spiandoci, dalle finestre
Annaffiando le piante, sistemando le tende
Nascondendo coperte sporche:
- I miei pregiudizi sono un'alluvione
Che non mi fa uscire -
Nervoso il ritratto nella cornice
Dicono che parlo nel sonno, mi agito
Dentro il mio incubo
Il dominio sul mio spirito
È del demonio. Ti guardo e rido. Ti guardo e ti odio

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *