DAVIDE BAVA – SAN LAZZARO
Genre Poetry, Rap, Trip Hop

LYRIC
SAN LAZZARO

Percorrendo il tunnel verso il patibolo
Oppure l’Eden
Il bell’abito si è macchiato di porpora
Che peccato!

Non c’è più via d’uscita
Contro l’implosione
Il buio ti tiene intrappolato
Il finto martire e l’insonnia ti tortura

Automa il tuo ormai è un corpo minato
Si raccomanda di evitare con-tatto
Di sfiorare i pulsanti d’allarme

Restano i segni della débâcle
Sul tuo corpo del reietto
Come nutrimento ti offri
All’orda degli zombie invasori

Cerchi rifugio dal patimento
In un diario destinato all’inferno


Quando il pianto è senza radice
Nasce un grappolo di glicine
Proprio accanto all’inguine
Sta germogliando

Accatastato sul pavimento
Come rami di cipresso
Loro ti brucerebbero
Come ogni cosa qua dentro

Invecchi nei giorni cadendo
Col tonfo di un tronco secco
Leggendomi poesie
Che non hai ancora corretto

E se questi fiori cadessero
Un giorno, dal tuo corpo?
Ritorneresti cortile che non conosco
Pulito dal vento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *