Caro presidente – Daniele Shook
Genre Pop

LYRIC
Caro presidente

Caro presidente come va?
Ci ha insegnato lei la libertà
E la vita sua è già una storia
Caro presidente, grazie se
Piange tra la folla anche per me
Se non ha paura e combatte ancora
Forte è la sua onestà

Presidente Pertini
Questo mondo è un mondo di assassini
Senza volto né nome
Frutti amari di una generazione
Presidente Pertini
Io le chiedo di tenerci vicini
Ormai senza speranza
Noi ragazzi, figli della sciеnza

Caro presidente, comе sa
Siamo ancora in guerra qui in città
Si ha sempre paura di morire
Caro presidente, io lo so
Quanto freddo c'era in quel metrò
Due siringhe al sole
Nella cattedrale [?] non respira più

Presidente Pertini
Questo mondo uccide anche i bambini
Ha lasciato a Hiroshima
Dei fantasmi bianchi sotto la luna
Presidente Pertini
Nel suo cuore gli emigranti lontani
Quanta disperazione
Per chi lascia i sogni in una stazione
Presidente Pertini
Questo mondo uccide anche i bambini
Ha lasciato a Hiroshima
Dei fantasmi bianchi sotto la luna
Presidente Pertini
Nel suo cuore gli emigranti lontani
Quanta disperazione
Per chi lascia i sogni in una stazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *