Carmelo Sarafin – Lui e lei e gli altri sei
Genre Pop

LYRIC
Lui e lei e gli altri sei

Com'era bella lei con quegli occhioni bei
Com'era brutto lui con quegli occhioni bui
Lei di anni ventisei, lui di settantadui
Lei senza niente sghei, lui coi milioni sui

E sospirava lei o sospirava lui
Lui per avere lei, lei per far scemo lui
Perciò, ragion per cui, lui un giorno disse a lei:
"Sposare io ti vorrei" e lei rispose a lui:
"Ma va a parlar coi miei"

Sull'onestà di lei c'eran parecchi nei
Perché gli amplessi suoi lei dava più di lui
Ma i genitor di lei non erano babbei
Mangiavano per cui appena venne lui

Chiamarono quei sei amici e cicisbei
Ora che viene lui ognun fa i fatti sui
E presentaron lei quel Pia dei Tolomei
Perciò, ragion per cui, lui si sposò con lei
Il giorno ventisei

Lui in dono ebbe da lei due corni di camei
Lei in dono ebbe da lui due milioncini sui
Ma dopo i giorni bei vennero i giorni bui
E un dì, verso le sei, mentre rientrava lui

Trovò, a dir non saprei e testimon non fui
Ma un dei cicisbei che rimpiazzava lui
Perciò, ragion per cui, lui divorziò con lei
Lei divorziò con lui, lui si portò i camei
E lei i milioni sui

Parlare ancor di lui invero io non potrei
Potrei parlar di lei perché, signori miei
Son uno di quei sei!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *